Category Archive:Articoli

ByAlessandro Fedele

“Trasformazione non convenevole a livelli pensionistici”. Luisa Pietropaoli dalla Flc CGIL racconta la sua storia e quelle dei suoi colleghi docenti.

di Alessandro Fedele 

Una lunga storia che inizia a Caserta e che “finisce” a Brescia per la Prof.ssa Luisa Pietropaoli, costretta a lavorare a Brescia anche se residente a chilometri di distanza dal lavoro e per di più con una particolare situazione personale.

Vediamo l’intervista rilasciata.  CLICCA PER LEGGERE L’ARTICOLO

ByAlessandro Fedele

Reggia di Caserta. Sprechi d’acqua e incuria del verde.

di Alessandro FEDELE

Oggi al nostro giornale è pervenuta una segnalazione di un visitatore della Reggia di Caserta. Sprechi d’acqua e incuria del verde interessano la pineta di Corso Giannone e il verde interno la Castelluccia del parco della …   CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

ByAlessandro Fedele

IL 1883 RITORNA. LA POLVERE SI SOLLEVA A CASAMICCIOLA

L’osservatorio Vesuviano (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha registrato un evento sismico di magnitudo 4.0 localizzato a mare, circa 3 Km a nord di Lacco Ameno.

Leggi l’articolo pubblicato su BelvedereNews

 

ByAlessandro Fedele

#ManoCRIMINALE

#ManoCRIMINALE
La News di questa sera riguarda la criminalità e ciò che, di bello, distrugge nei nostri territori.
L’articolo parla, ahimè, dell’incendio sviluppatosi in queste poche ore pomeridiane e che ha messo in pericolo la cittadinanza del borgo di Caserta Vecchia.

Leggi l’articolo pubblicato su BelvedereNews 

ByAlessandro Fedele

San Michele in fiamme anche questa sera. La collina brucia ormai da una settimana

San Michele in fiamme anche questa sera.
La collina brucia ormai da una settimana

  •  09/07/2017 23.42.58
  •  ATTUALITA

Caserta – Questa sera San Michele è ritornata ad ardere. Dalle ore 19:00 circa, nell’unica zona verde che era riuscita a salvarsi, le fiamme sono pian piano divampate invadendo il versante nord. L’incendio sembra avvicinarsi alla sottostante strada che da San Michele conduce al Santuario di Santa Lucia.

Da poco sono intervenuti i Vigili del Fuoco nel tentativo di domare il rogo.

(Alessandro Fedele)

ByAlessandro Fedele

Tragico incidente in centro città

Tragico incidente in centro citta’:
due donne investite in via Mazzini

  •  09/07/2017 21.28.13
  •  CRONACA

Caserta – Due donne sono state investite sulle strisce pedonali all’angolo di via Mazzini (già piazza Vanvitelli). Ad investirle è stata una ragazza che conduceva una utilitaria Dr. Una delle due donne, a quanto pare in condizioni serie, è stata trasportata al pronto soccorso.

A quanto pare e da quello che si evince dalla foto, nonostante la vicinanza alla questura, non vi è stato intervento tempestivo delle forze dell’ordine. Da nuovi aggiornamenti, sappiamo che le donne sono state immobilizzate, per possibili fratture, e trasportate entrambe all’ospedale.

(Alessandro Fedele)

ByAlessandro Fedele

Gara Ciclistica Giuseppe Giampiero. 83esima edizione

Gara Ciclistica Giuseppe Giampiero.
83esima edizione nel Circuito Tuoro

  •  09/07/2017 9.22.22
  •  SPORT

Caserta – La 83^ edizione della gara ciclistica di Tuoro (frazione del Comune di Caserta) si svolgerà Domenica 16 luglio con partenza alle ore 15:00. La gara ha una storia di ben 83 anni e come sempre vedrà partecipanti da tutta Italia. La storia del “circuito Tuoro” risale al 1921, allora denominata “circuito ciclistico di Tuoro”, che vide vincitore della prima edizione, il ciclista Giuseppe Giampiero. Fino al 1932, la competizione ciclistica portò il nome di circuito ciclistico tuorese, poi venne modificato.

Il ’32 fù, purtroppo, l’anno della fine del logo originario a causa della tragica morte, a Itri, del primo campione. La sua morte fu commozione nazionale e grazie alla diffusione della notizia che il giornale “Roma” seppe dare, si arrivò alla decisione di dare nuovo nome alla gara, che venne perciò chiamata “Gara Ciclistica Medaglia d’Oro Giuseppe Giampiero”.

Il presidente del Circolo Sportivo Dilettantistico, Nicola Gentile, ha detto: “questo è un ‘fil rouge’ ideale per unire quei cittadini che sono stati pionieri di questa bellissima corsa”. Ha continuato poi, toccando le tematiche che forse oggi definiamo le più importanti per la nostra società e infatti ha detto: “bisognerebbe dire che questa gara ciclistica rischia di scomparire per mancanza di finanziamenti.

Ciò sarebbe un peccato siccome le società sportive provenienti da quasi tutta l’Italia, portano con sé centinaia di supporters, che come dice il presidente del circolo, costituiscono un importante veicolo pubblicitario per le bellezze turistiche della città di Caserta.

(Alessandro Fedele)

ByAlessandro Fedele

San Michele continua a bruciare. Mezzi insufficienti per arginare il fuoco

San Michele continua a bruciare.
Mezzi insufficienti per arginare il fuoco

  •  05/07/2017 20.54.40
  •  ATTUALITA

Maddaloni (Caserta) – Questo pomeriggio la collina di Maddaloni, “San Michele”, è stata nuovamente bruciata, eliminando quella piccola parte di vegetazione che ne rimaneva. Esattamente alle 13:30 è iniziato il rogo, l’intervento dei Vigili del Fuoco e del Nucleo Forestale dei Carabinieri, quasi tempestivo, è riuscito a controllare, per il momento, le fiamme.

Voci indiscrete, provenienti dai soccorritori di queste ore, dichiarano di non avere sufficienti mezzi e di non riuscire con facilità a contattare le sale operative dei comandi per gli aggiornamenti sulla causa. Per il momento è difficile ottenere ulteriori informazioni sulla vicenda e perciò attendiamo prossimi aggiornamenti per definire sia la natura del rogo, che le condizioni ambientali della collina maddalonese.

E’ da lunedì (3 luglio) che la collina di Maddaloni (CE), dove si erge la chiesa di San Michele, è circondata da roghi che stanno ormai distruggendo centinaia di ettari di terreno.

Il primo focolaio d’incendio sarebbe divampato intorno alle 18:00 dello scorso lunedì ed oggi (5 Luglio) ha iniziato ad ardere il resto della collina che si era salvato fino alle 14:00 di questo pomeriggio.

Non è ancora chiaro se l’incendio sia di natura dolosa.

Il rogo, iniziato questo pomeriggio, è ormai fortunatamente circoscritto in focolai. I vigili del fuoco non escludono che nella notte, anche a causa dei venti, questi focolai possano estendersi.

Ore 21:30, tra non molto partirà una nuova squadra che sorveglierà i focolai, cercando di evitare ulteriori danni.

Per garantire uno spegnimento totale del fuoco su ‘San Michele’, il coordinamento ha disposto un intervento aereo, con gli elicotteri del Nucleo Forestale dei Carabinieri, per domani mattina.

Intanto i Vigili del Fuoco fanno sapere che l’incendio in vallata è controllato.

(Alessandro Fedele)

ByAlessandro Fedele

“Prendi tempo per…”  #momo il campo scuola estivo

“Prendi tempo per…”
#momo il campo scuola estivo

  •  08/06/2017 8.04.57
  •  SCUOLA

L’estate arriva anche a Tuoro. Nella storica frazione del Comune di Caserta, anche quest’anno si svolge il campo scuola estivo, adatto al giusto intrattenimento per i giovanissimi. Dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 16:30 fino al 28 luglio, presso l’oratorio ANSPI “S. Stefano P.M.” situato in via parrocchia, 30.

La realizzazione di questo campo, anche ben articolato, riguarda non solo il parroco Biagio Saiano, ma anche i ragazzi tuoresi che in maniera del tutto volontaria dedicano le loro settimane di giugno e luglio all’animazione.

“Prendi tempo per: il coraggio, l’amicizia, l’avventura e il gioco” è lo slogan del campo scuola. Le mattine e i pomeriggi dei bambini, permettono lo svago sotto ogni aspetto, dalle escursioni alle attività laboratoriali.

Una splendida iniziativa, forse inedita, è la conoscenza del territorio, un’attività didattica sicura sotto forma di gioco, che garantisce ai piccoli partecipanti di ampliare la conoscenza del territorio che abitano.

Ovviamente non possono mancare le attività sportive come il calcio. Oltre il gettonatissimo calcio, però, il campo scuola organizza anche escursioni in piscina e gite.

Tuoro è anche nota per le attività teatrali. Ricordiamo infatti la compagnia “I cento chiodi” e perciò, sempre con gli animatori dell’ANSPI, vengono organizzate anche attività teatrali.

Siccome a Tuoro l’arte non manca, da oltre cento anni esiste la banda musicale che, per storiche vicende purtroppo non ben documentate, conserva il nome di “Banda Musicale Città di Tuoro” e quindi non poteva mancare anche l’attività musicale proposta dagli animatori ai bambini del campo scuola estivo.

Per concludere con un invito, gli organizzatori si sono espressi dicendo: “vi aspettiamo presso l’Oratorio ANSPI, per l’avventura più entusiasmante dell’estate 2017. Stare insieme, divertirsi, giocare, vivere nuove amicizie! Non mancare!”.

(Alessandro Fedele)

ByAlessandro Fedele

Artedanza, saggio di fine anno.

Artedanza, saggio di fine anno.
Teatro Izzo, domenica 11 giugno

  •  06/06/2017 21.09.36
  •  EVENTI

Caserta – Domenica 11 giugno alle ore 20:00, al Teatro “Izzo” di via Kennedy che alcuni ricordano come rione Kennedy, si terrà il saggio di fine anno accademico della Scuola di Danza “Artedanza” di Annalisa Martusciello, situata in via Gallicola, poco distante dallo Stadio Provinciale del Nuoto.

La scuola della Maestra Martusciello, nasce soprattutto per passione e perciò nel non tanto lontano 2009, sostenuta dai suoi genitori e dalla volontà di insegnamento, mette in pratica i suoi studi. Ovviamente portare avanti da soli l’insegnamento della danza, non è tanto semplice e perciò da un po’ di tempo la Maestra è aiutata da una giovanissima professionista.

Ritornando al saggio, quest’anno sarà caratterizzato dalla musica dal vivo in una sola esibizione di danza. La musica dal vivo sarà eseguita da una sola viola, Ida Rispoli, giovane studentessa e da tempo musicista per varie orchestre della Campania, che accompagnerà il ballo neo classico, realizzato da Sofia Rispoli, assistente della maestra, inserito nel quadro degli “Invisibili”. L’opera gli “Invisibili”, realizzata da Francesco Marino e Annalisa Martusciello, tratterà in maniera artistica, la clamorosa vicenda dell’immigrazione.

Il programma della serata, che può coinvolgere anche i meno appassionati al ballo, sarà diviso in due parti. La prima parte vedrà l’esibizione degli allievi nel ballo classico e perciò eseguiranno la coreografia dello “Schiaccianoci”, rielaborato da Sofia Rispoli e da Annalisa Martusciello. Nella seconda parte di questa serata di intrattenimento si assisterà all’esibizione di stile moderno e quindi della coreografia “Invisibili”.

Quest’anno sarà Alessia Arena a diventare nuova diplomata in danza presso Artedanza e l’artista sarà anche protagonista dello “Schiaccianoci” nel ruolo della Fata Confetto.

Il saggio di fine anno serve per far conoscere il lavoro compiuto dagli insegnanti della scuola di danza e serve ancor più per mostrare il progresso fisico, psichico e artistico che gli allievi compiono. L’esibizione finale, dopo un anno di studio, aiuta gli allievi a superare la propria timidezza e mostrare il loro talento fino ad accrescere il proprio carattere e la propria sensibilità. ( Nella foto grande Sofia Rispoli, nei riquadri a sinistra Ida Rispoli e Francesco Marino)

(Alessandro Fedele)