Category Archive:Novità

ByAlessandro Fedele

Successo di pubblico per la conferenza Homo Ambientalis, di Vincenzo Iorio e organizzata da Alessandro Fedele

Successo di pubblico per la conferenza Homo Ambientalis: Rapporti e conflitti fra l’Uomo e l’Ambiente, tenuta dal relatore Vincenzo Iorio, direttore del Museo Scuola Achille Sannia ed organizzata da Alessandro Fedele, socio onorario del Museo e collaboratore di Belvedere News.                          

Nella sala multimediale di Via Ss.mo Nome Nome di Maria, presso il complesso parrocchiale di Puccianiello-Caserta, il direttore Iorio ha tenuto un convegno sulle tematiche dell’ambiente, affrontando anche problematiche correlate come il consumismo esasperato del mondo occidentale e le conseguenze sugli abitanti dei paesi meno sviluppati, vittime ma anche ingranaggi necessari alla sovraproduzione di beni di consumo.

Le quasi due ore di conferenza sono trascorse fluide grazie all’oratoria del relatore che con una carrellata di immagini a supporto delle sue argomentazioni ha cercato di sensibilizzare la platea circa l’uso consapevole dell’energia, il rispetto dell’ambiente e i danni provocati all’ambiente e a tutto l’ecosistema dai comportamenti umani. Il tutto condito da una buona dose di ironia. Le conseguenze causate dall’uso dell’energia nucleare, la costante ricerca di petrolio che causa guerre e destabilizzazioni per impossessarsi dei giacimenti (emblematico il caso del Venezuela), l’accaparramento dei giacimenti di minerali necessari agli apparecchi tecnologici e tanti altri temi legati all’ambiente e all’energia sono stati affrontati in maniera semplice ad una platea coinvolta che vedeva la presenza anche di molti giovani.

A margine della conferenza, c’è stata la riflessione accompagnata dalla “voce poetica” di Agata Di Rubba, che con le sue poesie, scelte dalle sue raccolte, ha coinvolto i partecipanti sul tema principale del meeting.

ByAlessandro Fedele

“Una solida cultura sulla prevenzione del rischio sismico”

Ischia, il terremoto era di magnitudine 4.0 eppure le case sono crollate. La penso come il Ministro Delrio che afferma: “non ci si aspettavano dei crolli, bensì solo tanta paura nelle persone”.

Vediamo un po’ cosa ha detto il Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, durante l’intervista fatta da Nando Santonastaso, Giornalista del Messaggero.

«Penso che una scossa di terremoto di magnitudine 4.0 non dovesse provocare altro che un po’ di paura, e invece eccoci ancora una volta a piangere vite umane. Arrabbiato? No, mi è venuta la voglia di lavorare ancora di più sulla cultura della prevenzione. Io sono medico e capisco quando, in certi casi, non c’è più niente da fare, ma mi rifiuto di accettare, invece, l’idea che non ci si possa impegnare di più per mettere in sicurezza edifici e aree notoriamente a rischio» Queste le parole del Ministro che poi aggiunge dell’altro. Un commento molto più forte e molto più profondo.

Ecco come risponde alla domanda: –Gli italiani, insomma, sono più preoccupati dell’efficienza energetica delle loro case piuttosto che della sicurezza in assoluto delle stesse?-

«Io credo che manchi una solida cultura sulla prevenzione del rischio sismico e sulla sicurezza della casa in senso più generale. Non tutti sanno, forse, che in Italia ci sono 10 milioni di abitazioni classificate in zona sismica, pari ad almeno 20 milioni di persone. A volte il semplice avvio di una procedura banale, come quella prevista dal “sismabonus”, può aiutare molto più che tante inutili discussioni».

Da questa risposta colgo ben due punti interessanti. Vediamoli insieme…

1)-Io credo che manchi una solida cultura sulla prevenzione del rischio sismico …

 Punto interessante che sottolinea una mancanza ma prima di tutto una necessità per i cittadini. Bisognerebbe allora iniziare con il prevenire e perciò Delrio ci suggerisce di farlo prestando attenzione alla “cultura della prevenzione”. Allora molti si domanderanno: “come ci acculturiamo in materia di prevenzione?” e a questa domanda mi sento di rispondere: “per acculturarci in materia di prevenzione dobbiamo apprendere ciò che il Ministero ci mette a disposizione tramite i centri di Protezione Civile o i Vigili del Fuoco ma sopratutto conoscendo il Piano Comunale di Emergenza che Purtroppo non tutti i comuni italiani hanno.” 

2)-A volte il semplice avvio di una procedura banale, come quella prevista dal “sismabonus”, può aiutare molto più che tante inutili discussioni.

Apprendiamo da questo secondo punto, invece, non solo l’esistenza di un Bonus Post Sisma. Vi invito a leggere ciò che il Ministro dice riguardo le discussioni e io gli do ragione perché purtroppo il sisma è avvenuto, ci sono delle vittime e sento che l’unico modo per andare avanti è rialzarci e approfittare di questo “appiglio” che è il “sismabonus”. 

Rimaniamo sul tema prevenzione dell’intervista di Santonastaso. Come ci fa notare il nostro Ministro delle Infrastrutture, l’Italia continua invece a spendere troppi soldi per mancanza di “cultura della prevenzione” e infatti fra il 2010 e il 2012 l’Italia ha dovuto spendere per ogni anno 4,3 miliardi per riparare i danni del terremoto e del dissesto.

Mi chiedo se qualcuno rifiuta la materia di prevenzione. 

Penso piuttosto che la soluzione più rapida sia quella del certificato di staticità: si può fare subito, è persino detraibile ai fini fiscali e può essere redatto da un qualsiasi professionista dotato dei necessari requisiti. Permette al proprietario o al condominio di conoscere in tempi rapidissimi qual è il livello di staticità dell’immobile.

Questa la risposta di Delrio che però continua dicendoDopo di che, toccherà al proprietario decidere se e come intervenire, avendo come base di riferimento un documento certo e inoppugnabile.ciò significa che dopo un possibile cedimento sarà unica responsabilità del proprietario dell’immobile. Ma questa è semplicemente una mia intuizione che non viene in alcun modo smentita nell’intervista. 

 

 

ByAlessandro Fedele

Ero giudice per le selezioni di Miss Cinema!

Ancora una sorpresa…                                 Sono stato giudice delle selezioni di Miss Cinema a Galluccio.  <<La vincitrice premiata dal Sindaco e la settima finalista premiata da me.>>

In un luogo dove la tradizione di vini e castagne non muore mai, si è svolta la selezione di Miss Cinema 2017. Galluccio in provincia di Caserta. La giuria ha deciso la persona più adatta per rappresentare la donna del cinema italiano e perciò Teresa Caterino ha vinto il titolo di Miss Cinema Galluccio 2017.

 

 

 

 

ByAlessandro Fedele

Miss Italia 2017. Miss Eleganza…

Una bella iniziativa "estiva" e in un luogo da rivalutare.

Una sera in compagnia di Miss Italia e con una piccola sorpresa…

E bene si, in giuria ci sono io per selezionare Miss Eleganza.

Miss Italia a Castel Volturno è stata un’iniziativa nata anche per rivalutare il territorio marittimo. La bella serata presentata dallo storico presentatore Erennio De Vita ha visto vincitrice la giovanissima concorrente  Federica Vastano.

 

 

Miss Italia non è un concorso è semplicemente e sopratutto un gioco serio che vede ogni anno tanti spettatori. C’è anche da osservare una lunga tradizione e storia alle spalle di Miss Italia che infatti quest’anno festeggia 78anni di vita. Lo possiamo definire un concorso di bellezza unico e primo tra i tanti concorsi di bellezza che l’Italia vanta come propria idea.

 

 

ByAlessandro Fedele

Concerto nella Valle dei Templi

Si è tenuto nella “Valle dei Templi” di Capaccio Paestum il raduno regionale dell’Ass.Naz,Carabinieri organizzato dall’A.N.C. e dal Comando Generale CC, caratterizzato da momenti di memoria e cultura artisticomusicale.                               Lo stupendo paesaggio di Paestum ora ospita un monumento in memoria di Tiziano Della Ratta, deceduto nell’adempimento del proprio dovere, salvando, con la propria pelle, da un conflitto a fuoco, due cittadini. E’ toccato al Capo di Stato Maggiore, Tullio Del Sette, svelare il monumento, eretto a chilometri di distanza dall’avvenuto (#Maddaloni), in memoria di questo gesto eroico. La serata è stata poi animata dalla Banda Ufficiale dell’#Arma, diretta dal M° Massimo Martinelli. Il concerto è stato presentato da Giancarlo Magalli e ha visto come ospiti il “Trio Aria”. Questa è stata la serata ideale, per far onore ad un così importante e antico sito archeologico.

ByAlessandro Fedele

“In viaggio con l’Accademia Olimpia”

Una giornata in compagnia dei soci e degli amici della Nuova Accademia Olimpia…

Siamo stati a Morcone per vedere lo stupendo Museo delle Scienze “Achille Sannia” e il paesaggio che lo circonda.

ByAlessandro Fedele

Riscoprire le origini della lingua

“Placito capuano”

           

tornando indietro nei secoli per riscoprire le origini della lingua italiana, in un luogo dove la storia longobarda e quella dei giorni nostri ricordano il ‘Placito’. Capua.

 

 

Un’evento organizzato dal Touring Club in collaborazione con il Prof. Francesco Sabatini, facendo rivivere i momenti significativi della nascita della lingua italiana, percorrendo le sue evoluzioni.

ByAlessandro Fedele

Processo a Medea.

La rappresentazione teatrale del “processo a Medea“, interpretata dal gruppo teatrale Manzoni, è riuscita ad attirare pubblico tanto da vincere diversi premi.

 

 

 

 

 

 

 

L’interesse da parte mia non poteva mancare, siccome gli eventi culturali sono e saranno sempre il primo interesse di notizia, affinché si possa sensibilizzare e avvicinare chiunque.

 

ByAlessandro Fedele

Mafia, Genesi di un male.

“La mafia può essere abbattuta ma abbiamo bisogno di tutti gli italiani”                                                                                                                                                     Gen. D. Cagnazzo

 

Un libro che ha attirato la mia attenzione, grazie all’argomento ben trattato che alcuni hanno voluto definire un vademecum per vivere tra la mafia evitandola.

 

 

 

 

 

 

http://www.casertaweb.com/articoli/27782-la-mafia-pu%C3%B2-essere-abbattuta.asp

ByAlessandro Fedele

La “Serva Padrona”

Presso la Chiesa di “San Lorenzo Maggiore”, a Napoli, la “Serva Padrona”, opera lirica di Pergolesi, ha visto eccellenti interpreti ed un abile orchestra.

Ho voluto partecipare all’evento per promuovere le attività belle del territorio italiano e perciò l’orchestra San Giovanni è divenuta notizia del Blog AFDigitalPR.