Ciao Stephen! Tu sai meglio di noi dove sei ora…

ByAlessandro Fedele

Ciao Stephen! Tu sai meglio di noi dove sei ora…

Ciao Stephen Hawking! Ti ricorderemo per le tue capacità, per la tua sconvolgente intelligenza. Con la tua teoria del tutto hai illuminato nuove menti e oggi a 76 anni hai deciso di spiccare il volo chissà dove.

Ci hai lasciato in un grande dubbio: tu che ci parlavi di qualcosa non comprensibile per tutti, adesso dove sei?

A 21 anni sei stato colpito dalla SLA eppure la tua mente schizzava verso l’infinito e oltre. Molti non sanno che a 32 anni sei diventanto uno dei membri più giovani della Royal Society in Gran Bretagna. Hai lasciato l’Università di Oxford per studiare astronomia teorica e cosmologia a Cambridge, dove hai ottenuto la cattedra di matematica nel 1979 insegnando per trent’anni.

A te, con la tua grande esperienza scientifica, dobbiamo la teoria cosmologica sull’inizio senza confini dell’Universo e la termodinamica dei buchi neri. Non ti sei mai fermato nonostante le gravi malattie e negli anni hai rivisto più volte le scoperte sempre da te effettuate, senza mai smettere di indagare sui confini  del cosmo portando le nostre conoscenze ad un punto ben preciso: il più grande dubbio amletico che mi permetterai di definire “dubbio hawking”.

Probabilmente sapevi già dove saresti andato dopo la vita. Chissà se un giorno riusciremo anche noi da qui a capire quello che tu capivi e che ci trasmettevi per mezzo di indispensabili macchine. Riposa in pace Stephen. Questo è il mio messaggio di cordoglio.

Con ammirazione. Alessandro

About the Author

Alessandro Fedele administrator

Alessandro Fedele è l'autore di questo blog. È appassionato di attualità ed è redattore presso BelvedereNews

Comments Are Closed!!!