Di Vitulazio, muore a 35 anni: la mamma implora l’attenzione dei mass media

ByAlessandro Fedele

Di Vitulazio, muore a 35 anni: la mamma implora l’attenzione dei mass media

Purtroppo accadeva lo scorso 11 giugno 2017, quando alle 8:00 del mattino, da una canna di pistola è partito un colpo accidentale che ha tolto la vita a Davide, un giovane 35enne, originario di Vitulazio.
La vicenda accadeva a Roma, esattamente a Centocelle, in via degli Elci 28 e, a raccontarcela, o meglio, a raccontarla alle autorità, è stato il coinquilino di Davide. Poi tutta la storia è arrivata anche ad una nota redazione giornalistica casertana che poche ore dopo non è riuscita a scrivere il nome e il cognome della vittima, sia perché la notizia poteva essere incerta vista la distanza, sia perché sulla vicenda si cela un pizzico di mistero.
Il racconto dettagliato riportato dal giornale era questo: “dalla prima ricostruzione dei fatti, e come raccontato dal collega stesso intorno alle 8,00 di questa mattina il coinquilino 23enne stava pulendo la sua arma quando sarebbe partito il colpo che ha raggiunto il 35enne ad una spalla. E’ stato stesso il collega a chiamare i soccorsi e le autorità, ma purtroppo all’arrivo dell’ambulanza, l’uomo era già morto”.
Davide era una guardia giurata e il suo coinquilino era anche suo collega. Dunque, chiunque ha un pensiero diverso sull’accaduto; immaginate poi se uno tra i tanti  pensieri proviene da una madre che ha perso un figlio per un motivo che fa rabbia solo a sentirlo.
Ad indagare sulla faccenda c’è la squadra mobile della polizia di stato della Questura di Roma. Per molto tempo il corpo è rimasto sotto sequestro, poi però i dubbi e le perplessità di qualcuno si sono fatti sentire.
Come tutti sanno Federica Sciarelli, conduttrice TV del programma “Chi l’ha visto?”, in onda su rai 3, è abilissima nello svelare misteri che si celano dietro sparizioni e omicidi. Davide aveva una madre assai affettuosa, Lina, che da subito si è attivata per far sapere a tutti quanto era accaduto visto che la storia accaduta al giovane non si è fatta strada tra i mass media con molta facilità, come invece accade con altre storie di omicidi.
In ogni caso – cerchiamo di non divagare – già dalle prime ore di mercoledì mattina su WhatsApp girava una catena di Sant’Antonio molto particolare: “Ciao… stasera su rai 3 a “Chi l’ha visto” sarà presente Lina, la mamma di Davide, il ragazzo di Vitulazio ucciso l’estate scorsa a Roma dal collega. Si parla di incidente, ma la famiglia è convinta del contrario, e stasera la mamma andrà in tv per far accendere i fari sul caso! Ci tengono che tutti lo vedano… se puoi fai anche un pochino di passaparola! Grazie!”.
Questo messaggio, frutto di una voglia disperata di verità, ha acceso i cuori di molti ed infatti, già solo il parlarne su rai 3 con la Sciarelli, è servito a smuovere le acque, a puntare i riflettori su una vicenda che al momento ai nostri occhi continua a non essere chiara e che vuole a tutti i costi una verità, o per lo meno delle prove maggiori visto che, la famiglia dubita di un incidente. Un vuoto incolmabile rimane nella famiglia di Davide, una perdita che costa a tutti, in modo particolare a chi, quella mattina era con lui. Ma il dolore di una madre, segnato da un evento così tragico, non potrà ridare al figlio la vita se non verrà raggiunta la verità dei fatti.

About the Author

Alessandro Fedele administrator

Alessandro Fedele è Autore e Opinionista. Appassionato di attualità e redattore presso BelvedereNews

Comments Are Closed!!!