Centrifugati contro la stitichezza

Centrifugati contro la stitichezza

18 Dicembre 2018 0 Di Mariagiovanna Florino

La stitichezza o stipsi è un fenomeno molto diffuso tra la popolazione, è la difficoltà, da parte dell’ultimo tratto dell’intestino, il colon, di svuotarsi e di evacuare le feci, creando disagi sia fisiologici che psicologici.

Questa difficoltà di defecare è dovuta a diverse cause e fattori tra i quali una cattiva alimentazione povera di fibre e ricca di grassi, una scarsa idratazione dell’organismo e un mancato o ridotto apporto di sali minerali e vitamine. Un rallentamento del transito intestinale e un non adeguato svuotamento del colon, a lungo andare, può dare origini a diversi problemi, dal semplice gonfiore addominale e senso di pesantezza al più complicato come l’occlusione intestinale, una stitichezza protratta può causare anche emorroidi, dovute proprio allo sforzo esercitato durante la defecazione. Le feci, nei casi di stipsi, appaiono disidratate e con la classica forma a “palline”.

Cosa fare allora per alleviare questo fastidioso fenomeno della stitichezza? Oltre ad adottare una corretta alimentazione ricca di fibre e povera di grassi e all’aumento dell’attività fisica, possono risultare molto utili il consumo di centrifugati a base di verdura e frutta. Il centrifugato contiene solo il succo di frutta e le verdure trattenendo buccia, polpa e semi, a differenza, invece, del frullato, che oltre alla frutta e alle verdure contiene anche dello yogurt o del latte.

Come preparare un centrifugato contro la stitichezza

Contro la stitichezza è molto importante assumere antiossidanti, flavonoidi, vitamine soprattutto A, C ed E e sali minerali come magnesio e selenio e fermenti lattici. Un buon centrifugato contro la stitichezza deve quindi possedere tutte queste caratteristiche e privilegiare gli alimenti che contengono tali sostanze. I cibi da privilegiare nella preparazione dei centrifugati anti-stitichezza sono:

⦁ Verdure a foglia larga ricchi di magnesio;

⦁ Fagioli, lenticchie ricchi di fibre alimentari;

⦁ Broccoli, spinaci, bietole, asparagi: contengono numerose vitamine e sali minerali;

⦁ Cavolo e carote, quest’ ultime ricche di betacarotene e vitamina A, K e C;

⦁ Segale e avena, ricche di selenio, manganese e fibre;

⦁ Mandorle: migliorano il transito intestinale.

Un centrifugato di legumi o di verdure miste scelte tra quelle elencate favoriscono il transito intestinale perché contengono un mix di sostanze benefiche per l’apparato intestinale. Non da meno sono i centrifugati alla frutta, sicuramente più gustosi e delicati, ma vediamo quali frutti da prediligere per un buon centrifugato, consumato, magari, come spuntino pomeridiano o al mattino, come colazione, accanto a dei cereali integrali ricchi di fibre:
⦁ Fragole e lamponi;

⦁ Uva: non molto ricca di fibre ma garantisce una corretta evacuazione fecale;

⦁ Kiwi, fichi e mango;

⦁ Prugne fresche e prugne secche;

⦁ Pera, soprattutto se consumata quando è più matura;

⦁ Banane, sfatando il mito che la banana rallenta il transito intestinale, anzi è ricca di potassi e Sali minerali utilissimi per il corretto funzionamento intestinale;

⦁ Ciliegia: diuretica e lassativa

⦁ Mela: rende più morbide le feci favorendone l’eliminazione attraverso il colon;

⦁ Arancia: diminuisce l’accumulo di residui di cibo nel colon.

Esempi di centrifugati anti-stitichezza

⦁ Centrifugato di spinaci e ciliegie: unendo ciliegie denocciolate, una manciata di spinaci freschi, 1 banana, acqua ed aromi vari come, ad esempio, la vaniglia, frullare tutto nel mixer fino ad ottenere un succo omogeneo. Si può aggiungere dello zucchero se lo si preferisce più dolce e dell’ ulteriore acqua se lo si vuole più liquido e meno denso;

⦁di legumi: unendo fagioli e lenticchie nel mixer, con tutte le bucce, fino ad ottenere un succo denso, i centrifugati di legumi sono ricchi di fibre anche se meno dolci e freschi come quelli alla frutta, proprio per questo sono più indicati nel periodo invernale;

⦁ di frutta mista e avena: scegliere la frutta che più si preferisce tra kiwi, ciliegie, arance, fichi, mele, pere, uva, prugne, mirtilli, fragole e lamponi, unirla nel mixer insieme ad una manciata di avena e frullare il tutto fino all’ ottenimento di un succo fluido.