La Filosofia è il mezzo di indagine dell’uomo

La Filosofia è il mezzo di indagine dell’uomo

29 Gennaio 2019 0 Di Marco Natale

Perché occuparsi di filosofia?

Innanzitutto voglio precisare che quando Alessandro Fedele mi propose di occuparmi di questa sezione di Dire Magazine avevo molti dubbi se accettare o meno.

Alla fine la mia risposta è stata positiva per due ordini di fattori: il primo è quello di considerare questo impegno una sfida, anzitutto con me stesso; il secondo motivo, invece, è quello di essere in qualche modo di aiuto agli studenti i quali che si apprestano a conoscere quanto bella e quanto profonda sia la filosofia.

Una scienza nuova ma antica

Filosofia è l’insieme di due parole di origine greca: Philos (Amore) e Sophia (Sapienza). Cosa vi può essere di più bello di tutto ciò. Amare la sapienza significa scavare davvero nel profondo del proprio essere per poi riuscire a scoprire il vero Amore.

Sono convinto che la vita di ogni essere umano sia improntata sempre alla ricerca e alla scoperta di cose nuove e meravigliose.

L’uomo è per sua natura fatto per indagare. A tal proposito basta ricordare quale fu il suo atteggiamento nei confronti delle forze primordiali della natura: acqua, aria, terra e fuoco.

Da una situazione di incomprensione e di spavento dovuta al fatto di non comprenderne l’origine, pian piano è passato a cercare di conoscere e comprendere queste forze.

Indagare per non essere superficiali

Prendendo spunto da questo atteggiamento l’invito di chi scrive è quello di assumere  lo stesso comportamento dei nostri antenati: accettare la sfida della conoscenza.

L’augurio è quello di accettare con umiltà un cammino proficuo nel quale nessuno deve considerare completo il proprio sapere. Nella vita infatti non si finisce mai di apprendere.